.
Annunci online

 
AGORApopolare 
la piazza dei cattolici democratici. Popolari per convinzione!
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Popolari di Moncalieri
benecomune.net
PiuVoce.it
Osservatorio cardinal Van Thuan
Alcide De Gasperi
Istituto Sturzo
AGORApopolare su ifatti.com
AGORApopoalre su lamianotizia
AGORApopolare su polisblog
I comunicati stampa popolari
le foto di AGORApopolare su flickr
AGORApopolare su Myspace
AGORApopolare su postanotizie
Agora popolare su OKnotizie.alice
AGORApopolare su Technorati
AGORApopolare su fainformazione
AGORApopolare su ZicZac
AGORApopolare su diggita
blog cattolici
rassegna stampa camera dei deputati
  cerca

Popolari di Moncalieri

Promuovi anche tu la tua Pagina Moncalieri città per la Famiglia

Promuovi anche tu la tua Pagina


 

Diario | il pinguino | comunicati | appuntamenti | popolarismo | varie dalla rete | contatti | dai territori | organizzazione e deliberazioni |
 
Diario
1visite.

5 gennaio 2011

PDL: MONTICONE, POPOLARI? DOV’E’ LA SOSTANZA

 (3 gennaio 2011) A seguito delle notizie di stampa apparse nella giornata odierna, che ipotizzano il cambio del nome della PDL con il nome “Popolari”, il Presidente Nazionale di “Italia Popolare”, movimento politico in diretta continuità con la presenza politica ed elettorale dei Popolari Italiani, Alberto Monticone, afferma che “l’ eventuale assunzione di nuova denominazione non è questione di etichetta, ma di sostanza. Nella nuova denominazione del partito del Presidente Berlusconi non si intravederebbe una corrispondenza tra sigla e valori del pensiero e della realtà dei cattolici italiani che hanno nel tempo operato politicamente. La parola “Popolari” ha contraddistinto a partire dalla stagione di Luigi Sturzo e attraverso le diverse realizzazioni partitiche del novecento, la sostanza di una presenza politica laica cristianamente ispirata che ancora oggi, anche se meno organizzata e più dispersa, è mantenuta viva sul territorio da gruppi e movimenti che non hanno rinunciato a tale bandiera ideale. L’idea poi di legare questa iniziativa alla presenza della PDL nel Partito Popolare Europeo è fuorviante perchè non riconosce le specificità del popolarismo italiano e le diversità anche profonde esistenti tra i partiti ad esso aderenti presenti nei diversi paesi dell’Unione Europea

sfoglia
settembre        settembre