.
Annunci online

 
AGORApopolare 
la piazza dei cattolici democratici. Popolari per convinzione!
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Popolari di Moncalieri
benecomune.net
PiuVoce.it
Osservatorio cardinal Van Thuan
Alcide De Gasperi
Istituto Sturzo
AGORApopolare su ifatti.com
AGORApopoalre su lamianotizia
AGORApopolare su polisblog
I comunicati stampa popolari
le foto di AGORApopolare su flickr
AGORApopolare su Myspace
AGORApopolare su postanotizie
Agora popolare su OKnotizie.alice
AGORApopolare su Technorati
AGORApopolare su fainformazione
AGORApopolare su ZicZac
AGORApopolare su diggita
blog cattolici
rassegna stampa camera dei deputati
  cerca

Popolari di Moncalieri

Promuovi anche tu la tua Pagina Moncalieri città per la Famiglia

Promuovi anche tu la tua Pagina


 

Diario | il pinguino | comunicati | appuntamenti | popolarismo | varie dalla rete | contatti | dai territori | organizzazione e deliberazioni |
 
Diario
1visite.

9 settembre 2014

"Sulla strada di Gerico - animatori parrocchiali oggi", il nuovo libro di Giancarlo Chiapello. Dagli oratori linfa nuova per la comunità

Giancarlo Chiapello, Sulla strada di Gerico - animatori parrocchiali oggi, Vita Editrice“L’Oratorio nasce sulla strada: il titolo lo dice in modo inequivocabile. Non un’apologia della strada in quanto tale ma della strada che – secondo il racconto evangelico – il discepolo deve percorrere per andare verso il Signore Gesù ma anche la strada che egli stesso è chiamato a percorrere se vuole seguire il Maestro nella sua missione.
L’Autore è in piena sintonia con l’Evangelii Gaudium: se Gerico indica le «periferie esistenziali » tanto richiamate da Papa Francesco, l’Oratorio si colloca all’interno di questo movimento (la «strada») e se ne pone al servizio, come suo efficace strumento pastorale”

(dalla prefazione di don Luca Ramello, direttore ufficio pastorale dei giovani dell’Arcidiocesi di Torino)



Giancarlo Chiapello, 39 anni, politico e saggista moncalierese, da anni impegnato nell’animazione oratoriana parrocchiale.Ha pubblicato: Le ragioni del servire, l’impegno sociopolitico dei cristiani, 2003; Adesso per il domani, una proposta politica (con A. Monticone), 2004; La fecondità cercata, 2° quaderno di Italia Popolare, 2005;Mario Becchis, il Sindaco intellettuale, 2010; Sofia Novellis di Coarazze, la Baronessa al servizio di Dio e dei bisognosi, 2012.

http://www.marcovalerio.it/titolo/9788875473983/


7 agosto 2007

i cattolici democratici devono tornare protagonisti

 

ITALIA CIVICA-POPOLARI ITALIA CIVICA-POPOLARI ITALIA CIVICA-POPOLARI

-2004: Alberto Monticone lancia l’appello “Adesso per il domani” (cfr. A. Monticone-G. Chiapello, Adesso per il domani, ed. Effatà) per ricominciare a lavorare per un rinnovato protagonismo politico dei cattolici democratici volto alla rinascita di un movimento laico di ispirazione cristiana. Monticone insieme ad altri fonda “Italia Popolare”.

-2006: il “comitato perMonticonepresidente” propone la candidatura dell’ex presidente nazionale dell’Azione Cattolica per la presidenza della Repubblica. E’ un modo per ricostruire rapporti, una rete intorno ad una figura simbolo del popolarismo italiano. In quattro giorni sono un migliaio le e-mail di sostegno che giungono da tutta Italia.

-2006: I Popolari di Moncalieri (To), legati ad Alberto Monticone nella sua veste di senatore del collegio, registrano presso la “Banca dei Marchi” il simbolo del gonfalone popolare che fu del Ppi e ne assumono la proprietà confermata con l’uso nella campagna elettorale comunale 2007 come “Italia Civica-Popolari” collegata a “Italia Popolare

-2007: I popolari del gonfalone attraverso il proprio riferimento nazionale, Monticone, guardano allo sviluppo di una azione politica di più ampio respiro che sta prendendo forma dopo il “Family day” intorno a Savino Pezzotta e SI RIVOLGONO A

QUELLI CHE sono stufi di quindici anni di transizione infinita continuamente allungata dalla demagogia referendaria;

QUELLI CHE non hanno più voglia di farsi rappresentare da politici caratterizzati da modificazioni genetiche volte, di scioglimento in scioglimento di partiti, a farli durare;

QUELLI CHE pensano che i cattolici democratici hanno capacità e idee per intraprendere una battaglia fondamentale a favore di una democrazia integrale;

QUELLI CHE accettano la sfida per un popolarismo che si riconquista la sua triplice autonomia di analisi, valutazione, azione;

QUELLI CHE sanno che la politica è, come disse Paolo VI, la più alta forma di carità.

Insomma, riprendendo i contatti e ponendoci al lavoro per ricostruire una base democratica, una ragnatela di relazioni che partono dal territorio, dall’impegno civico “…metti la vela grande dell’albero di maestra e uscito dai porti in cui vegeti salpa verso la stella più lontana, senza badare alla notte che t’avvolge” (E. Mounier)

Con Alberto Monticone, insieme a Savino Pezzotta, pensiamo che siano maturi i tempi per accettare la sfida per una rinnovata presenza cattolico democratica fuori dagli schemi correntizi dei partiti unici e dalle paure legate alle rendite di posizione personali.

Arrivederci in autunno, per l’azione.

Cordialmente

Giancarlo Chiapello

Segreteria di “Italia Civica-Popolari”

c/o Ass. I Popolari collegio 12

via Principessa Clotilde 4/a

10024 Moncalieri (To)

011-642788 p

popolari2006@yahoo.it

www.italiacivicapopolarimoncalieri.135.it

www.italiapopolare.eu

sfoglia
gennaio        novembre