Blog: http://AGORApopolare.ilcannocchiale.it

ITALIA POPOLARE/INTESA CIVICA POPOLARE DIFENDE LE PROPRIE PREROGATIVE

COMUNICATO STAMPA: ll Movimento Italia Popolare – Intesa Civica Popolare, nella difesa delle proprie prerogative legali ed elettorali, guarda con attenzione ad una iniziativa che riconosca il valore del popolarismo e si compiace per la ritrovata attenzione verso una identità politica che tutti hanno ritenuto morta negli ultimi 20 anni


Movimento Italia Popolare – Intesa Civica Popolare, nella difesa delle proprie prerogative legali ed elettorali, maturate dal 2004 attraverso le proprie attività sul territorio e la presentazione delle liste alle elezioni amministrative, ritenendo significativo il contributo del popolarismo, della testimonianza dei cattolici democratici, nel cammino di rilancio dell'Italia, nella riscoperta dei valori dei padri fondatori dell'Europa, a partire dalla difesa della Carta Costituzionale e di una economia sociale di mercato che non leda mai la centralità della persona umana, della vita e della famiglia, valuta come potenzialmente utile una lista elettorale in grado di accolgierne una presenza autonoma.

Consapevole che una forza politica si considera innanzitutto per l'identità da cui ne discendono azioni e programmi, prima ancora delle alleanze, ritiene di guardare con interesse, sulla base del reciproco riconoscimento, all'iniziativa dell'Onorevole Giuseppe De Mita e si compiace per la ritrovata attenzione verso una identità politica che tutti hanno ritenuto morta negli ultimi 20 anni.

L'auspicio è che si possa innescare l'inizio di un cammino comune che sappia ritrovare una cultura politica che affonda le radici nell'azione di quel don Luigi Sturzo che 99 anni fa seppe dare il via alla costruzione del Partito Popolare Italiano e che può superare l'artefatta distinzione tra “cattolici del sociale” e “cattolici della morale” per tornare a dispiegare nella politica italiana l'originale visione sociale cristiana che una nefasta diaspora ed una altrettanto negativa confusione hanno progressivamente reso, a livello nazionale, irrilevante. La nostra azione politica, conseguentemente, si fa portatrice di idee e valori e non si mette alla disperata ricerca di sciamani di cui la democrazia non deve avere bisogno.


GIANCARLO CHIAPELLO – resp. organizzativo nazionale – Piemonte

GIULIO LUCIDI - Marche

GENNARO SALZANO – Campania

LUIGI SCATIZZI – Toscana

Pubblicato il 4/1/2018 alle 19.49 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web